Crampiolo parete nord ovest: Fessura di Pasquetto

di Giovanni Pagnoncelli, 9 agosto 2020

Condividiamo con molto piacere questa nuova via realizzata da Giovanni Pagnoncelli col giovane Erik Brusco sulla nord del Crampiolo. Una via impegnativa e tecnicamente difficile lungo una linea di stringente evidenza, realizzata con parchissimo uso di mezzi tecnici e lasciando a casa il trapano, in magnifico stile “naturale”: Complimenti agli apritori e ai ripetitori quando ci saranno. I primi salitori hanno voluto dedicarla al giovane e fortissimo alpinista Matteo Pasquetto, tragicamente scomparso pochi giorni fa sulle Grandes Jorasses

La parete nord del Crampiolo sud con l’attacco della nuova via sul magnifico serpentino

Anni fa addocchiai questa fessura verticale e strapiombante. Più volte partii per scalarla ma per una ragione o l’altra non fu mai concretizzata.
Ieri, con Erik Brusco, finalmente siamo partiti con l’idea di provarla. Senza trapano a differenza del passato. Un martello, 4 chiodi, 2 cordini da abbandono, una serie di friends e una di dadi.
Poteva essere tutto, dal quinto grado in su. Alla fine ho optato per non rovinare lo spirito dell’esplorazione.
Ed alla fine sono contento sia andata così.
Legatomi ad Erik per la prima vera volta ho proposto retoricamente, una volta all’attacco, chi volesse partire convinto al 100% di partire io.
E invece no, il giovane ventiseienne si è offerto con entusiasmo.
Ho iniziato io la strategia scegliendo la linea di attacco più difficile, una fessurina di dita e chiodi, se vuoi partire partiamo da qui gli dissi, non dai gradini più facili a destra.
Non ha battuto ciglio e si è messo in gioco. Prima però ho voluto fissare un chiodo che proteggesse i difficili passi di partenza.
Poi si è arrangiato bene. Anzi, discretamente bene.
Il tiro poteva essere risolto, per le sue caratteristiche solo da uno che ha palle, testa, margine tecnico e occhio nel proteggersi. Un chiodo con cordino a 15 metri da terra ha di poco rovinato una linea che non sappiamo se sia già stata scalata o meno. Varie ragioni mi portano a pensare che non lo sia.
Nel caso non lo fosse, questa fessura di sessanta metri non poteva che essere dedicata ad uno che di fessure se ne intendeva e, nel caso, il suo nome sarà ‘Fessura di Pasquetto’.

Crampiolo Sud, parete Nord Ovest, 2700 m.
140 m. + 100 m. Di zoccolo
6c obbligatorio
8-8-20

L’attacco della nuova via riportato sul disegno della guida di Renato Armelloni, Alpi Lepontine, CAI-TCI, 1986

Lascia una risposta